Tarantella di ricci

Luigi Ricci nacque a Napoli l’8 luglio 1805  e morì a Praga il 31 dicembre 1859.

Compositore italiano, famoso soprattutto come operista, studiò a Napoli dove scrisse la sua prima opera nel 1823.

Nel 1831 fu rappresentato nell’Imp. Regio Teatro alla Scala di Milano il suo melodramma “Chiara di Rosenberg”. Un altro suo grande successo europeo alla Scala di Milano l’8 marzo del 1834 con il melodramma comico “Un’avventura di Scaramuccia”

Successivamente l’insuccesso alla Scala di Milano di un’altra sua opera “Le nozze di Figaro” ed il suo alto tenore di vita lo portarono nel 1837 ad accettare il ruolo maestro di cappella a San Giusto e di maestro di cembalo al Teatro Grande di Trieste.

Si innamorò di Ludmilla e contemporaneamente di sua sorella gemella  Franziska. Scrisse nel 1845 a Odessa un’opera a loro dedicata.

Compose successivamente altre tre opere di successo.

Su libretto di Francesco Maria Piave, l’opera comica più famosa fu “Crispino e la comare”, scritta con suo fratello Federico ed eseguita al Teatro San Benedetto di Venezia il 28 febbraio 1850 .  Fu rappresentata in seguito a Londra, a Calcutta e a Melbourne.

Nel 1859, in preda di malattie mentali, morì in un ospedale di Praga.

E’ del 1852 la Tarantella di Ricci che vi propongo.

Sigla della trasmissione “Funiculì funiculà” andata in onda su RAI 1 nel 1989, eseguita da I Cantori di Napoli (Lello Olmo, Antonio Siano, Peppe Napolitano, Rosario Attanasio)

tarantelladi-ricci

Precedente Serenata de Pullecenella Successivo Social Network